Blog

Spagna, prezzi bassi e quote alte

Spagna, prezzi bassi e quote alte

L'Osservatorio spagnolo sui mercati del vino pubblica i dati relativi all’export vinicolo
aprile 12, 2018

I produttori spagnoli hanno venduto all’estero 22,8 milioni di ettolitri di vino per un contro-valore di 2,85 miliardi di euro.

Secondo l’Osservatorio la Spagna è entrata a far parte dei leader mondiali, davanti ai suoi principali concorrenti (Italia 21 milioni di ettolitri e Francia 15 milioni di ettolitri) grazie alla “politica della quantità” che ha reso la Spagna è il leader mondiale nelle esportazioni di vino a prezzi bassi.

In termini di ricavi i produttori spagnoli guardano da lontano la performance delle bottiglie francesi e italiane: il prezzo medio di un litro di vino prodotto in Spagna e destinato all’ esportazione è di 1,25 euro , 64 centesimi in meno rispetto ai vini cileni e 1 euro , 76 centesimi in meno di quelli australiani. Solo i produttori sudafricani riescono ad esportare ad un costo inferiore del vino spagnolo (1, 23 euro/ litro).

Confrontando i dati dell’Oservatorio (2017 su 2016) la Spagna ha aumentato del 2,5% l’export vinicolo (con 9 milioni di ettolitri di vino sfuso) soprattutto all’interno dell’Ue (Francia, Germania, Gran Bretagna e Portogallo. Al di fuori dell’UE, la maggior crescita è stata registrata in Cina (+48%) mentre sul mercato russo la crescita si è fermata al 4%.