Blog

Simple cambia pelle, nuovo brand per le enoteche

Simple cambia pelle, nuovo brand per le enoteche

Grand Cru diventerà SimpleWine, aprendo le porte a tutti i wine lovers
settembre 30, 2016

La catena di wine bar targata Grand Cru, del gruppo Simple, cambia nome e formato. Entro la fine di settembre tutti i negozi verranno re-brandizzati SimpleWine. Non si tratta di un semplice cambio di nome o logo, ma il gruppo sta cercando di avviare una nuova strategia di sviluppo, con uno sguardo verso il futuro.

Il termine Grand Cru viene utilizzato in Francia per indicare i vigneti di alta qualità. Sugli scaffali della catena russa infatti si trovano i vini più pregiati. Ora però SimpleWine sta aprendo le porte anche a tutti i wine lovers, anche a chi è ancora alle prime armi e vuole avvicinarsi al mondo del vino.

Maxim Kashirin, proprietario di Simple Network e della attuale Grand Cru (ora SimpleWine), punta ad espandere la catena, aumentando i punti vendita, ma non solo. Vuole infatti concentrarsi sul concept “il meglio per ognuno”. In risposta alla domanda se ci sia oppure no la possibilità di acquistare un buon vino al prezzo massimo di mille rubli, Kashirin risponde: “Si, ma pochi”. Tuttavia aggiunge che il gruppo – e quindi la catena – sarà in grado di recuperare tutte le tipologie di vino richieste dai clienti.

La storia della catena Grand Cru è iniziata nel 2003 con la prima boutique del vino sul Leningradsky Prospekt di Mosca. Oggi la catena possiede 15 punti vendita tra Mosca e San Pietroburgo, offrendo una vasta gamma di prodotti professionalmente selezionati. Nei prossimi cinque anni, la catena prevede l’apertura di 50 punti vendita a Mosca, San Pietroburgo e altre città della Federazione.