Blog

Russia, la produzione di vino “di frutta” vince contro il vino d’uva

Russia, la produzione di vino “di frutta” vince contro il vino d’uva

Mentre la produzione di vini composti da frutta è in forte crescita, i vini d'uva e lo champagne hanno registrato un calo
novembre 14, 2017

Secondo i dati dell’Unione nazionale di protezione dei consumatori, per il periodo da gennaio a ottobre di quest’anno, la produzione di alcol etilico da materie prime alimentari ammonta a 43,5 milioni di decalitri ed equivale al 20% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La produzione di vodka è aumentata del 15,5% a 63,9 milioni di decalitri; mentre il cognac ha registrato un aumento dell’8,9%, arrivando a 6,5 milioni di decalitri.

La produzione di vini composti da frutta è aumentata di 2,5 volte a 11,4 milioni di decalitri. Allo stesso tempo, invece, l’imbottigliamento di vini di uva è diminuito del 14,3%, arrivando a 26,5 milioni di decalitri. La produzione di champagne è calata del 13,7% a 9,1 milioni di decalitri.

Il calo della produzione di vini d’uva è dovuta al fatto che i vini di frutta economici sono migliori rispetto ai vini d’uva economici. Infatti, gli esperti prevedono un ulteriore declino nella produzione di champagne e vini di uva. (M.K.)