Blog

La produzione mondiale di vino 2017 perde l’ 8,2%. Italia, Francia e Spagna in caduta

La produzione mondiale di vino 2017 perde l’ 8,2%. Italia, Francia e Spagna in caduta

I dati  mondiali resi noti dall’Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino. 246,7 milioni gli ettolitri di vino prodotti,  22,1 milioni in meno sul 2016
ottobre 27, 2017

L’Italia si è fermata  a 39,3 milioni  ettolitri (-23% sul 2016, ), la Francia a 36,7 milioni di ettolitri (-19% sul 2016), la Spagna a 33,5 milioni di ettolitri (-15% sul 2016). L’Europa perde il 15% della sua produzione sull’anno precedente: la stima di produzione vinicola è di 140,7 milioni di ettolitri (esclusi succhi e mosti), ben 24 milioni di ettolitri in meno sul 2016. Anche la Germania ha subito un significativo calo del -10% (8,1 milioni di ettolitri), seguita dalla Grecia (2,5 milioni di ettolitri, -5% sul 2016), mentre la Bulgaria si è mantenuta stabile sui 1,1 milioni di ettolitri (-2% sul 2016). Gli unici Paesi europei ad aver registrato un aumento di produzione sono il Portogallo (6,6 milioni di ettolitri), la Romania (5,3 milioni di ettolitri), l’Ungheria (2,9 milioni di ettolitri) e l’Austria (2,4 milioni di ettolitri).
Fuori dall’Europa, i principali paesi produttori di vino hanno avuto un rendimento  stabile. Gli Stati Uniti hanno vinificato 23,3 milioni di ettolitri (-1% sul 2016), registrando un buon livello di produzione per il secondo anno consecutivo.

Il Sud America ha registrato un leggero aumento, trainato dalle performance dell’Argentina (11,8 milioni di ettolitri, +25% sulla vendemmia del 2016). Arranca il Cile che ha invece avuto un ulteriore calo di produzione del -6% su di un già povero 2016, passando a 9,5 milioni di ettolitri prodotti.

In Sud Africa la produzione di vino è salita del +2% (10,8 milioni di ettolitri), mentre dall’altra parte del globo, in Oceania, la produzione è stabile grazie ad un aumento registrato in Australia (13,9 milioni di ettolitri, +6% sul 2016) e un calo rilevato in Nuova Zelanda (2,9 milioni di ettolitri, -9%).

Le stime relative alla Cina per il 2017 non sono ancora disponibili.