Blog

200 ettari di vigneti nell’Ossezia del nord

200 ettari di vigneti nell’Ossezia del nord

Approvato il piano vitivinocolo. Accordo con il Krasnodar per tutte le nuove piantagioni
febbraio 22, 2018

L’Ossezia settentrionale pianterà altri 200 ettari di vigneti . Le autorità locali intendono creare tutte le condizioni necessarie per attrarre investitori che sviluppino la viticoltura nella Repubblica.   Un regime fiscale favorevole per i viticoltori è già stato istituito nelle regioni di Kirov e Mozdok. Ora lo schema applicato nelle due regioni viene esteso a tutto il territorio. Il presidente della Regione Vyacheslav Bitarov intende riqualificare le coltivazioni partendo dalle antiche vocazioni locali ed in particolare dal vino. Alcuni nomi di paesi rimandano del resto alla attività vitivinocola, come ad esempio Vinogradnoye. “Abbiamo bisogno di creare le migliori condizioni per gli investitori esteri e noi saremo i primi ad investire”.

Per quanto riguarda le piantagioni, tutti i 200 ettari saranno messi a coltivazione tramite un accordo di acquisto con il Krasnodar. Il Ministro dell’agricoltura dell’Ossezia settentrionale, Kazbek Marzoyev, assicura che la produzione sarà di qualità, a partire da quella che giungerà in cantinba il prossimo anno dai vigneti di Mozdok che godono di un clima più favorevole rispetto agli altri territori regionali.